LA MARCATURA CE
DEI SERRAMENTI:

TUTTO QUELLO CHE
DEVI SAPERE PER
ESSERE IN REGOLA

IL MARCHIO CE

Il marchio CE indica che il prodotto è conforme ai requisiti previsti dalle direttive comunitarie, dalle leggi nazionali e dalle normative in materia di sicurezza e di tutela del consumatore. I prodotti privi di marcatura CE non possono essere immessi sul mercato e quindi sono completamente inidonei all’uso e alla distribuzione.

COSA RISCHIA IL SERRAMENTISTA
che ha fornito serramenti privi della corretta Marcatura CE?

  • di FAR PERDERE AL CLIENTE I BENEFICI legati ai bonus fiscali
  • di NON ESSERE PAGATO dal cliente
  • di ESSERE DENUNCIATO alle autorità preposte
  • una RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI da parte del cliente
  • un CONTROLLO DELLA GUARDIA DI FINANZA
  • una SANZIONE che può prevedere l’arresto fino a 6 mesi e una multa di EURO 50.000 (legge n. 106/2017)

Le stesse sanzioni (D.lgs. 106/2017) sono previste per gli Installatori, i Rivenditori, i Progettisti  e per i Direttori dei Lavori che accettano in cantiere serramenti privi di marcatura CE.

CHI CONTROLLA LA MARCATURA CE DEI SERRAMENTI?

Estratto dalle dichiarazioni del Col. Francesco Basile della Guardia di Finanza,
durante un convegno organizzato da UNICEDIL a Bologna, in occasione del SAIE 2022

 
“E’ dal 2018 che costantemente andiamo a vedere i target operativi”, spiega il Colonnello Basile. “Dai risultati del solo 2021 – prosegue il colonnello – vi renderete conto che le sanzioni sono state tante: 197 cancelli e 356 forniture di serramenti rinvenuti privi di una corretta marcatura CE o, comunque, apposta nonostante la mancanza in azienda del Manuale del Controllo di Produzione, 427 sanzioni emesse per omessa redazione della dichiarazione di prestazione, 202 soggetti denunciati per indebita apposizione della marcatura CE (art. 515 c.p. – frode in commercio). All’interno ci sono anche quelli che hanno portato in detrazione i serramenti godendo delle agevolazioni fiscali, quindi ci sono anche gli utilizzatori”. 
 

Visiona i video del convegno

La GdF effettua davvero i controlli sulla marcatura CE?

Quali sono i rischi per i tecnici?

Qual è l’iter dei controlli della GdF?

Quali sanzioni sono state applicate?

Conviene non marcare CE?


"Operazione Windows" 

della Guardia di Finanza su tutto il territorio nazionale

COME POSSO MARCARE CE
 i serramenti con la sicurezza di aver rispettato le normative vigenti?

UNICEDIL fornisce la soluzione più facile, pratica e veloce per marcare CE:

  • FINESTRE E PORTE PEDONALI ESTERNE
  • PERSIANE, FRANGISOLE, SCURI E AVVOLGIBILI
  • ZANZARIERE
  • PORTONI BLINDATI
  • INFERRIATE DI SICUREZZA
  • CANCELLI CARRABILI E PEDONALI

 

UNICEDIL sviluppa entro 48 ore, i fascicoli tecnici di Marcatura CE, esclusivamente per le Imprese Associate

  • DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE
  • DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ ENERGETICA
  • DICHIARAZIONE SUL RILASCIO DI SOSTANZE PERICOLOSE
  • ETICHETTA CE E GARANZIA DEL PRODUTTORE
  • MANUALE DI USO E MANUTENZIONE
  • VERBALE DI POSA IN OPERA E COLLAUDO
  • DOCUMENTO DI ACCOMPAGNAMENTO
  • VERBALE DI CONSEGNA DELLA DOCUMENTAZIONE CE
 
Inoltre, UNICEDIL archivia elettronicamente tutti i fascicoli tecnici delle commesse sviluppate,
affiancando quello che per legge deve essere tenuto dall’impresa.
 
Al serramentista basterà consegnare al cliente la suddetta documentazione
per adempiere agli obblighi di legge.

PENSI DI NON ESSERE IN REGOLA 
con le normative sulla marcatura CE dei serramenti?

Hai dubbi sulla documentazione CE rilasciata dal tuo fornitore? 

    Max 10Mb

    UNICEDIL
    Associazione Nazionale Serramentisti

    Centro Direzionale

    Via Tenuta del Cavaliere, 1 – 00131 Roma (RM)

    Tel. +39 06.60.50.30.62

    info@unicedil.eu

    www.unicedil.eu

    Privacy PolicyCookie Policy